Il progetto Attenzioni Congiunte

Il titolo del progetto fa riferimento a una particolare interazione tra bambino e adulto: la cosiddetta “attenzione congiunta” (joint attention), che si crea quando il piccolo e il caregiver prestano attenzione contemporaneamente alla stessa cosa, in modo coordinato.

Indica dunque un approccio in cui le attenzioni dei soggetti partner, degli operatori e dei genitori, sono congiunte, si coordinano e si mettono a sistema al fine di sostenere la genitorialità e implementare le attività rivolte alla prima infanzia.

Una finalità così ambiziosa ha comportato la costruzione di una partnership strategica, che si contraddistingue per la numerosità e l’eterogeneità dei soggetti che ne fanno parte e dei rispettivi servizi (16 soggetti tra enti locali, enti gestori, ASO, nidi e scuole d’infanzia pubbliche e private, associazioni, cooperative).

Obiettivi

  • Implementare il sistema servizi prima infanzia
  • Sviluppare servizi integrativi rivolti ai bambini e famiglie
  • Rinforzare e sviluppare le competenze genitoriali
  • Sostenere e formare i genitori e gli operatori prima infanzia
  • Promuovere e sensibilizzare a una cultura dell’infanzia e ai diritti dei bambini

Per raggiungere questi obiettivi, le azioni si articoleranno su diversi fronti:

Sistema Infanzia

Rappresenta l’insieme delle azioni che contribuiranno a costruire nella città di Cuneo un Sistema dei Servizi dell’Infanzia, in cui i diversi soggetti, elaboreranno:

  1. Buone prassi di collaborazione attraverso tavoli di lavoro (es. Continuità didattica);
  2. Un piano di comunicazione per divulgare i prodotti, le diverse iniziative progettuali e i servizi per la prima infanzia presenti nel territorio.

Servizi Integrativi

Tale ambito comprende azioni che offrono nuovi servizi rivolti alla prima infanzia o integrano/aumentano l’offerta già presente. Prevede:

  1. l’implementazione dell’asilo nido estivo (centro estivo) in termini di maggiore utenza e maggior flessibilità;
  2. la realizzazione di nidi e scuole aperte, finalizzati sia alla conoscenza che all’estensione dell’offerta dei servizi;
  3. La realizzazione di spazi aperti rivolti a genitori e bambini dove proporre laboratori condotti da personale interno ed esperti.

Formazione

Si ripartisce in due macro-aree di attività:

  1. gruppi di informazione e confronto che mirano al sostegno, al rinforzo e allo sviluppo delle competenze genitoriali
  2. un seminario con esperti rivolto a tutta la cittadinanza.

Promozione

L’ambito è costituito dalle azioni finalizzate a promuovere e sensibilizzare famiglie e cittadinanza a una cultura dell’infanzia e ai diritti dei bambini. Le modalità adottate non solo favoriranno il coinvolgimento delle famiglie, ma rappresenteranno un concreto sostegno alle stesse.

Il progetto è sostenuto dalla Regione Piemonte (Bando per il sostegno alle responsabilità genitoriali nell’ambito della rete dei servizi per la prima infanzia. D.G.R. n. 30-484 del 27.10.2014)