E TU CHE LUPO SEI ? – rassegna “A Passo di Fiaba”

E TU CHE LUPO SEI? (dai 3 anni in su)

Con Elisa Dani (Voce)  e Francesca Reinero (illustrazioni), jingle di Paolo Sean Ghinamo.

Storie di lupi dormiglioni, furbacchioni, appena nati e stagionati che seguono la tradizione di famiglia ed altri che neanche ci pensano e da grandi vorrebbero fare i fiorai. Una lettura per avvicinare i bambini alla figura del lupo non solo come viene descritta tradizionalmente, cattivo e feroce, ma anche ad altre tipologie con caratteri e sentimenti variegati attingendo al panorama della narrativa contemporanea per l’infanzia. Verrà utilizzato anche il teatro d’immagini, ovvero il kamishibai, una forma espressiva tradizionale giapponese di narrazione per immagini. La lettura sarò seguita dalla realizzazione da parte dei bambini del proprio lupo personale.

A Passo di Fiaba – III rassegna di lettura ad alta voce per famiglie (e non solo)

tre appuntamenti estivi con la lettura ad alta voce a Rosbella di Boves

Il 30 luglio a Rosbella di Boves prenderà il via la Terza Rassegna di lettura ad alta voce dedicata a bambini e ragazzi e alle loro famiglie, ma non solo, anche agli appassionati di lettura in generale e a chi piace ascoltar leggere. 

Quest’anno la proposta comprende sempre tre appuntamenti, ma ci saranno alcune novità:

  • il coinvolgimento di realtà artistiche extra-territoriali per favorire confronto e scambio con esperienze differenti, allargando l’offerta degli appuntamenti. Quest’anno sarà la volta della compagnia Equilibri di Modena il 6 agosto.
  • il coinvolgimento di illustratori di libri per l’infanzia che possano portare la loro esperienza ai bambini e ai ragazzi presenti (a partire dal coinvolgimento di artisti locali); quest’anno sarà ospite Marco Somà, sabato 20 agosto.

Gli appuntamenti saranno seguiti dall’iniziativa ANCHE LE MANI LO SANNO FARE, mini officina creativa in cui sperimentare manualmente alcuni contenuti ascoltati nelle storie.

guarda la locandina

a passo di fiaba

 

Condividi questo contenuto
Share on FacebookTweet about this on Twitter

Un Commento

Antonella

E’ stata una bella iniziativa.
Questo sito è un’occasione di informazione. Grazie

Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*